Regio Rimorchiatore SENIGALLIA

Sezione dedicata al Modellismo Navale Dinamico

Regio Rimorchiatore SENIGALLIA

Messaggioda Alessandro62 » 27/05/2024, 11:41

Penso sia capitato a molti navimodellisti, in procinto di iniziare i lavori di un nuovo cantiere, di porsi la domanda: "E adesso, che modello costruisco?". Ho sempre avuto una predilezione per i mezzi militari e alla mia esigua flotta mancava un rimorchiatore ..... quindi ecco la risposta : un rimorchiatore militare!
Inizialmente mi ero indirizzato su scafi americani della Seconda Guerra Mondiale (ad esempio classe ATA /ATF /ATR) ma ho avuto una certa difficoltà a reperire i piani costruttivi e poi avevo già realizzato un soggetto della marina statunitense (la Elco PT Boat). Quindi sono stato ben felice di orientare la mia scelta su un mezzo, forse poco conosciuto, della Regia Marina Militare: il SENIGALLIA.
Il SENIGALLIA era un rimorchiatore d'alto mare da 550 CV, appartenente ad una classe composta da due unità (gemello del VENTIMIGLIA), varato dai Cantieri Navali Breda di Marghera il 9 gennaio 1940. Era armato con 6 mitragliatrici e 1 cannone Armstrong da 76/40 montato a poppa. Catturato dai tedeschi a La Spezia all'indomani dell'Armistizio, il 9 settembre 1943, venne affondato per bombardamento aereo a Genova, il 4 settembre 1944. Il gemello VENTIMIGLIA, sopravvisse al conflitto e rimase in servizio fino al 1983.
Oggi il relitto del SENIGALLIA riposa adagiato su un fondale sabbioso a 46 metri di profondità, ad ovest dell'imboccatura del porto di Genova. Da un report di immersione trovato in internet, ho appreso che due delle mitragliatrici di cui era dotato hanno i caricatori inseriti, mentre il ponte nelle immediate vicinanze è ancora cosparso di bossoli, segno di un tentativo di difesa, prima dell'affondamento.
000.jpg
000.jpg (33.12 KiB) Osservato 766 volte

Con questa scelta immagino di soddisfare Alimurimeta, grande appassionato di rimorchiatori!
Quindi ..... iniziamo!

Anzitutto, circa un mese fa, ho acquistato i piani costruttivi dall'Associazione Navimodellisti Bolognesi.
001-min.jpg
001-min.jpg (244.53 KiB) Osservato 766 volte

003-min.jpg
003-min.jpg (252.66 KiB) Osservato 766 volte


I disegni, in 7 tavole molto curate, sono tratti dai progetti originali di cantiere e sono in scala 1:25.
Questo significherebbe avviare la costruzione di un modello lungo 140 cm di peso considerevole! Ho quindi ridotto la scala ad 1:34 ridisegnando il profilo e la pianta del modello, in modo da ottenere una lunghezza complessiva di 103 cm.
L'operazione ha richiesto circa 5 giorni di lavoro di matita, riga e squadretta: non si tratta semplicemente di rifare i disegni, ma di studiare le soluzioni migliori per il profilo interno della chiglia, per l'incastro delle ordinate, per il posizionamento dei correntini di rinforzo e per la collocazione ed il fissaggio dei vari componenti all'interno dello scafo, in modo da non lasciare nulla al caso.

004-min.jpg
004-min.jpg (247.46 KiB) Osservato 766 volte

Per realizzare la sagoma delle ordinate, ho fotocopiato la parte del progetto che le raffigurava ed ho effettuato una scansione dell'immagine. Quest'ultima è stata successivamente elaborata al computer, dimensionandola alla scala 1:34. Ho stampato il tutto su cartoncino da disegno ed ho aggiunto il profilo interno.
Ordinate prua-min.jpg
Ordinate prua-min.jpg (236.88 KiB) Osservato 766 volte
Avatar utente
Alessandro62
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 20/12/2022, 19:02
Località: Aci Catena (CT)

Regio Rimorchiatore SENIGALLIA

Messaggioda Alessandro62 » 27/05/2024, 11:49

005-min.jpg
005-min.jpg (256.76 KiB) Osservato 765 volte

I lavori di costruzione sono ufficialmente iniziati il 20 maggio, con la realizzazione della chiglia in noce da 3 mm irrobustita da due guance in compensato da 0,6 mm in modo da raggiungere uno spessore complessivo di circa 4 mm.
006-min.jpg
006-min.jpg (245.38 KiB) Osservato 765 volte

L'astuccio dell'asse portaelica è realizzato con un tubo di ottone (diametro esterno 8 mm/ diametro interno 7 mm) alle cui estremità vengono inserite e saldate due boccole in bronzo realizzate al tornio. Per una maggiore precisione e per evitare laschi sull'asse, le boccole sono state preventivamente forate con una punta da 3,9 mm e rifinite successivamente con un alesatore da 4 mm. L'elica è una Raboesch 4 pale da 60 mm di diametro.
010-min.jpg
010-min.jpg (251.43 KiB) Osservato 765 volte

Per la motorizzazione, ho acquistato su Ebay un "Combo" della Surpass Hobby, costituito da un motore brushless in-runner 3665 da 1550 Kv ed un regolatore da 80Amp.
009-min.jpg
009-min.jpg (250.37 KiB) Osservato 765 volte

Poiché l'astuccio dell'asse portaelica divide in due parti la struttura della chiglia, è stato necessario predisporre delle guance in compensato per assicurare il collegamento.
008-min.jpg
008-min.jpg (237.96 KiB) Osservato 765 volte
Avatar utente
Alessandro62
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 20/12/2022, 19:02
Località: Aci Catena (CT)

Re: Regio Rimorchiatore SENIGALLIA

Messaggioda roberto » 27/05/2024, 18:41

Grande Alessandro,
molto interessante la tua scelta! Seguirò con interesse la tua realizzazione!
Attendo di vedere con ansia i nuovi aggiornamenti.
Buon modellismo
roberto
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 27/10/2022, 14:11

Re: Regio Rimorchiatore SENIGALLIA

Messaggioda Alessandro62 » 28/05/2024, 20:14

Grazie per gli apprezzamenti, Roberto!
Un caro saluto e buon modellismo.
Avatar utente
Alessandro62
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 20/12/2022, 19:02
Località: Aci Catena (CT)

Regio Rimorchiatore SENIGALLIA

Messaggioda Alessandro62 » 29/05/2024, 20:23

L'alloggiamento del servocomando del timone è ricavato in corrispondenza di una apertura sul ponte relativa alla discesa sottocoperta di poppa.
011-min.jpg
011-min.jpg (252.12 KiB) Osservato 714 volte

012-min.jpg
012-min.jpg (268.62 KiB) Osservato 714 volte

La chiglia è stata fissata sullo scalo di montaggio mediante angolari di alluminio e morsetti. Una volta incollate e messe in squadra le due ordinate che delimitano l'alloggiamento del servocomando del timone, le successive vengono tenute in posizione adoperando dei distanziatori, fintantoché la colla fa presa. Per questa fase, ho utilizzato del cianoacrilato gel, che consente circa un minuto di lavorabilità. Le due piattine di alluminio che si notano alle estremità dell'ordinata, servono invece a garantirne il livellamento trasversale in fase di incollaggio.
014-min.jpg
014-min.jpg (255.14 KiB) Osservato 714 volte

015-min.jpg
015-min.jpg (251.43 KiB) Osservato 714 volte

013-min.jpg
013-min.jpg (250.59 KiB) Osservato 714 volte
Avatar utente
Alessandro62
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 20/12/2022, 19:02
Località: Aci Catena (CT)

Regio Rimorchiatore SENIGALLIA

Messaggioda Alessandro62 » 03/06/2024, 12:30

Aggiornamento sui lavori.
La posa delle ordinate e dei correntini è terminata e lo scafo del SENIGALLIA inizia a prendere forma sullo scalo di montaggio.
016-min.jpg
016-min.jpg (252.32 KiB) Osservato 652 volte

017-min.jpg
017-min.jpg (250.43 KiB) Osservato 652 volte

018-min.jpg
018-min.jpg (259.27 KiB) Osservato 652 volte

Un paio di giorni fa ho ricevuto le pulegge dentate e la cinghia sincrona da utilizzare nella trasmissione motore - asse elica. Le pulegge, ordinate da una Ditta italiana specializzata nel settore, non sono già forate ma presentano una bulinatura di centraggio, in modo che l'utente possa decidere a suo piacimento il diametro del foro. Ovviamente, per eseguire lo stesso con precisione, occorre servirsi di un tornio. Il rapporto di trasmissione è di 2,28:1
019-min.jpg
019-min.jpg (233.34 KiB) Osservato 652 volte
Avatar utente
Alessandro62
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 20/12/2022, 19:02
Località: Aci Catena (CT)

Regio Rimorchiatore SENIGALLIA

Messaggioda Alessandro62 » 03/06/2024, 12:34

Una volta forate le pulegge, ho effettuato un test preliminare di sistemazione del motore, in modo da stabilire l'altezza che deve avere il supporto in angolare di alluminio. Lo stesso verrà realizzato circa un paio di mm più basso, in modo da effettuare il corretto tensionamento della cinghia sincrona, mediante l'inserimento di spessori sotto il basamento.
020-min.jpg
020-min.jpg (253.9 KiB) Osservato 652 volte

021-min.jpg
021-min.jpg (259.52 KiB) Osservato 652 volte
Avatar utente
Alessandro62
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 20/12/2022, 19:02
Località: Aci Catena (CT)

Regio Rimorchiatore SENIGALLIA

Messaggioda Alessandro62 » 05/06/2024, 16:18

Ho iniziato il rivestimento dello scafo del SENIGALLIA, che presenta curvature molto più accentuate (soprattutto a prua) rispetto al "GIADA". Per tale motivo, ho adottato listelli di tiglio 2 x 6 anziché 2 x 8. Prima di procedere, ho predisposto la solita tabella per la rastrematura dei listelli. L'ordinata maestra è la n° 30 con uno sviluppo di 142 mm (semiordinata). Dividendo tale sviluppo per la larghezza del listello adottato, si conosce il numero dei listelli occorrenti per fasciare la semiordinata (in questo caso 23,6). Di conseguenza, la rastrematura del listello in corrispondenza di ciascuna semiordinata è data dal relativo sviluppo diviso per 23,6.
022-min.jpg
022-min.jpg (246.41 KiB) Osservato 597 volte

A prua è stato necessario curvare notevolmente i listelli. Gli stessi sono stati abbondantemente bagnati, posizionati sul banco da lavoro e tenuti in piega nella forma voluta mediante morsetti. Quindi sono stati scaldati rispolverando il ferro da stiro che utilizzava mio padre per l'applicazione della pellicola ORACOVER sugli aeromodelli.
023-min.jpg
023-min.jpg (251.92 KiB) Osservato 597 volte

025-min.jpg
025-min.jpg (255.35 KiB) Osservato 597 volte

026-min.jpg
026-min.jpg (260.38 KiB) Osservato 597 volte
Avatar utente
Alessandro62
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 20/12/2022, 19:02
Località: Aci Catena (CT)

Regio Rimorchiatore SENIGALLIA

Messaggioda Alessandro62 » 25/06/2024, 17:25

Buon pomeriggio dal cantiere del SENIGALLIA. Ho completato la posa del fasciame. E' stato un lavoro lungo, poiché è stato necessario rastremare e termoformare i listelli del rivestimento ad uno ad uno. Anche l'angolo di quartabuono ha portato via parecchio tempo ( in fase di messa in opera del fasciame è sempre necessario operare continui ritocchi per evitare "scalini" o curve "spigolose").
027-min.jpg
027-min.jpg (251.18 KiB) Osservato 206 volte

035-min.jpg
035-min.jpg (251.46 KiB) Osservato 206 volte

028-min.jpg
028-min.jpg (236.94 KiB) Osservato 206 volte

032-min.jpg
032-min.jpg (249.75 KiB) Osservato 206 volte

Una volta che tutta la struttura è stata irrobustita dal rivestimento, è stato possibile rimuovere la sommità di alcune ordinate, per consentire l'accesso all'interno dello scafo. Il tubetto bianco che si nota a poppa è il condotto entro il quale passerà l'astina di collegamento tra il servocomando ed il timone.
030-min.jpg
030-min.jpg (251.66 KiB) Osservato 206 volte
Avatar utente
Alessandro62
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 20/12/2022, 19:02
Località: Aci Catena (CT)

Regio Rimorchiatore SENIGALLIA

Messaggioda Alessandro62 » 25/06/2024, 17:36

L'astuccio dell'asse portaelica è stato collocato in sede e fissato con qualche goccia di cianoacrilica, in attesa dell'incollaggio definitivo, mediante resinatura interna. E' quindi ora possibile collegare i due tronconi dell'anello di poppa mediante due guancette in compensato da 1 mm. Ovviamente dovrò lasciare uno spazio di circa 5 mm tra un troncone e l'altro, in modo da poter inserire l'asse nell'astuccio, dal momento che tale operazione non è fattibile dall'interno dello scafo.
033-min.jpg
033-min.jpg (234.37 KiB) Osservato 206 volte

034-min.jpg
034-min.jpg (249.13 KiB) Osservato 206 volte
Avatar utente
Alessandro62
 
Messaggi: 116
Iscritto il: 20/12/2022, 19:02
Località: Aci Catena (CT)

Prossimo

Torna a Modellismo Navale Dinamico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti