Moby Magic

Sezione dedicata al Modellismo Navale Dinamico

Moby Magic

Messaggioda alberto » 09/08/2019, 16:02

A distanza di anni, capita spesso di imbattermi in rete in qualcosa che risveglia in me ricordi ormai sbiaditi,
e data l'alta percentuale che ciò sia in qualche modo legato al mare, non posso fare a meno di pensare anche alla "barchetta" di quel momento!!! :lol:

Era il 13 agosto del 2001, quando io ed il mio amico Claudio, avendo avuto la fortuna di qualche giorno di ferie,
decidemmo di andare all'agenzia di viaggio per acquistare i biglietti per passare un ferragosto diverso.

E qual'era l'attrazione in vetrina?
Ma la sorridente Balena della Moby Lines sulla fiancata del grande modello della Moby Fantasy!!! :D

E così ci imbarcammo per la prima vacanza in moto e sacco a pelo, capitando sulla Balena gemella "Moby Magic"!!!

Immagine
Tratto da: http://www.naviearmatori.net

Immagine
Tratto da: http://www.shipspotting.com

Immagine
Tratto da: http://www.shipspotting.com

A più di tre lustri di distanza, gironzolando per la rete, ho trovato diversi modelli della gemella Moby Fantasy realizzati per le vetrine delle Agenzie di Viaggio.
E pur sapendo che non sarebbe stato facile, sostenuto dal bel ricordo di quella vacanza, ho iniziato a documentarmi con tutte le informazioni e le foto trovate in rete.

Fortunatamente alcune immagini in bacino di carenaggio della gemella Manuel Soto (poi Moby Fantasy), e dei vari momenti di attività della nave,
mi hanno convinto che avrei potuto fare un discreto raddobbo, ed ho quindi deciso di acquistarne uno per convertirlo in navigante.
Alberto Maretti
Modelli realizzati: AHTS Holstentor, HMCS Snowberry, Assunta Tontini Madre, Nemo, Neptun, Ardito, Bruma, Golden Hind, Cutty Sark, Bounty

Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alberto
 
Messaggi: 596
Iscritto il: 17/12/2012, 16:45
Località: Nettuno - Roma

Re: Moby Magic

Messaggioda alberto » 09/08/2019, 16:15

Ma prima un po di storia!!! :D

La Moby Magic era un traghetto della compagnia di navigazione Moby Lines, che ha navigato con questo nome dal 1998 al 2003.

Tratto da https://it.wikipedia.org/wiki/Moby_Magic

La nave fu varata nel 1974 con il nome di J.J. Sister, entrando in servizio nel settembre successivo per la compagnia spagnola Transmediterranea
su un collegamento tra Cadice e le Isole Canarie.
Rimase su questa rotta fino al 1994, con l'eccezione di un breve periodo, nell'inverno 1985-1986, durante il quale la linea fu allungata passando anche per Genova e le Baleari.

Fu poi noleggiata alla Corona Line, che a febbraio 1994 la impiegò per collegare Gdynia e Karlskrona con il nome di Balanga Sister.

Nel 1995 la Corona Line fallì e la nave fu posta in disarmo a Barcellona, prima di essere noleggiata alla Topas Maritime Lines, che la utilizzò in estate su una rotta tra Italia, Grecia e Turchia.

Finito il noleggio, nel 1997 il traghetto fu venduto alla Moby Lines (già proprietaria della gemella Moby Fantasy),
prendendo il nome di Moby Magic e venendo immessa sulla Genova - Bastia e, successivamente, sulla Livorno - Olbia.

L'11 settembre 2003, durante un viaggio tra Livorno e Olbia, la nave si scontrò con un corpo sommerso, probabilmente la Secca dei Monaci,
nei pressi dell'isola Tavolara, forse a causa di un errore nella rotta.
Non ci furono né morti né feriti gravi tra i passeggeri e i membri dell'equipaggio, ma la nave, che aveva imbarcato parecchia acqua anche in sala macchine,
dovette essere evacuata e rimorchiata nel vicino porto di Golfo Aranci.
Rimasta in disarmo in Sardegna nei due anni successivi, nel 2005 la Moby Magic fu venduta per la demolizione in Turchia,
compiendo il suo ultimo viaggio a dicembre.

Dati
Tipo traghetto ro-ro
Identificazione Numero IMO: 7363865
Ordine 20 settembre 1971
Costruttori Unión Naval de Levante
Cantiere Valencia, Spagna
Varo 18 maggio 1974
Completamento 15 settembre 1975
Entrata in servizio settembre 1975
Nomi precedenti:
- J. J. Sister 1974 - 1994
- Balanga Sister 1994 - 1995
- Moby Magic 1997 - 2005
Fuori servizio nel 2003
Disarmo 2003 - 2005
Destino finale - demolita ad Aliaga, Turchia

Dettagli tecnici
Stazza lorda 9120 tsl
Portata lorda 2577 tpl
Lunghezza 140,82 m
Larghezza 22,51 m
Pescaggio 6,42 m
Propulsione quattro MAN-Bazan V6V40/45 Diesel, 19993 kW
Velocità 22 nodi
Capacità di carico 250 automobili
Passeggeri 1080

E qui si apre qui il cantiere del restauro/conversione della "Balena" Moby Magic, che si rivelerà sicuramente una nuova sfida!!! :o
Alberto Maretti
Modelli realizzati: AHTS Holstentor, HMCS Snowberry, Assunta Tontini Madre, Nemo, Neptun, Ardito, Bruma, Golden Hind, Cutty Sark, Bounty

Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alberto
 
Messaggi: 596
Iscritto il: 17/12/2012, 16:45
Località: Nettuno - Roma

Re: Moby Magic

Messaggioda alberto » 19/08/2019, 18:07

Partiamo dall'arrivo del modello, che il trasportatore, nonostante gli avvisi scritti in bella evidenza e le frecce sulla scatola,
ha dapprima "messo a terra" al rovescio e poi "appoggiato" verticalmente al muro, come se si trattasse di una scopa... :o

Per fortuna lo scatolone con il modello era stato preventivamente e saggiamente rinforzato per il trasporto,
e la struttura di legno a gabbia ha consentito di limitare i danni!!! ;)

In breve, all'apertura, una valanga di pezzettini è venuta giù dalla scatola!!! :x
Eliche, bitte, scialuppe, ombrelloni, sdraio, ringhiere, sedili, antenne, argani, ancore, viti, timone etc... hanno da subito alleggerito lo scafo!!! :)

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Senza considerare che i tre perni del basamento erano saltati, lasciando crepe e grossi buchi sul fondo dello scafo:
in pratica per il "trattamento" ricevuto, il modello era libero di muoversi all'interno del pacco... E quanto si era mosso!!! :evil:

Immagine

Piano piano... ;)
Alberto Maretti
Modelli realizzati: AHTS Holstentor, HMCS Snowberry, Assunta Tontini Madre, Nemo, Neptun, Ardito, Bruma, Golden Hind, Cutty Sark, Bounty

Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alberto
 
Messaggi: 596
Iscritto il: 17/12/2012, 16:45
Località: Nettuno - Roma

Re: Moby Magic

Messaggioda alberto » 26/08/2019, 17:55

Pulizia e smontaggio

Comunque un bel lavaggio in vasca, con pennellini, spugne e sgrassatore, ha consentito di ridare un po di luce al modello.

Immagine

Immagine

Dopodichè, il modello è stato esposto su una mensola in bella vista per poter individuare dove e come procedere con le operazioni di apertura.

Infatti, il modello si presentava come un'unico blocco, senza una minima apertura, o sezione rimuovibile!!! :o

Avevo pensato di tagliarlo alla linea di galleggiamento, ma ciò non avrebbe risolto per le future operazioni di manutenzione dell'elettronica (batterie, etc...). :?

Allora ho deciso di sezionare il modello longitudinalmente, sulla linea del ponte di passeggiata, e di praticare due tagli verticali attraversando i due ponti superiori.

Ciò avrebbe consentito di "scoperchiare" superiormente il modello, senza compromettere l'integrità strutturale. ;)
Alberto Maretti
Modelli realizzati: AHTS Holstentor, HMCS Snowberry, Assunta Tontini Madre, Nemo, Neptun, Ardito, Bruma, Golden Hind, Cutty Sark, Bounty

Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alberto
 
Messaggi: 596
Iscritto il: 17/12/2012, 16:45
Località: Nettuno - Roma

Re: Moby Magic

Messaggioda alberto » 10/09/2019, 17:43

Svuotamento e ripristino interno

Deciso il dafarsi, e staccate tutte le strutture di intralcio, sono passato al taglio: con un piccolo disco diamantato e l'immancabile flessibile collegato al trapanino, ho eseguito i vari tagli sullo scafo esterno.

Immagine

Immagine

Immagine

Lo scafo è realizzato tutto in fibra di vetro e resina, ma non immaginavo che l'interno fosse completamente riempito... di espanso!!!

E quindi ho dovuto armarmi di santa pazienza, inserendo pian pianino la lama di una sega, segando millimetro dopo millimetro fino ad arrivare sul lato opposto del ponte...

Immagine

Immagine

Non nascondo che durante queste fasi, il timore di sbagliare, è stato molto presente!!!

Come anche i fastidiosissimi "granuli abrasivi", prodotti dallo sfaldamento dell'espanso, che hanno riempito a profusione ogni angolo del laboratorio e... del mio abbigliamento, mascherina compresa!!! :(

A distanza di mesi, nonostate le più accurate pulizie, qualche granello spunta ancora nei luoghi più impensati!!! :x
Alberto Maretti
Modelli realizzati: AHTS Holstentor, HMCS Snowberry, Assunta Tontini Madre, Nemo, Neptun, Ardito, Bruma, Golden Hind, Cutty Sark, Bounty

Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alberto
 
Messaggi: 596
Iscritto il: 17/12/2012, 16:45
Località: Nettuno - Roma

Re: Moby Magic

Messaggioda alimurimeta » 16/09/2019, 10:47

Ciao Alberto, un lavoro di "chirurgia estetica" non facile. Conosco bene il fastidio che provoca la polvere di schiuma poliuretanica e quanto possa disperdersi ovunque in laboratorio. Almeno non è molto tenace, quindi la rimozione sarà scomoda non non troppo faticosa ;)

Seguirò con attenzione il tuo nuovo cantiere :)
    Francesco G. alias ALIMURIMETA
Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alimurimeta
 
Messaggi: 1082
Iscritto il: 01/06/2013, 10:51

Re: Moby Magic

Messaggioda alberto » 17/09/2019, 18:26

Grazie Francesco,
questi granuli sono proprio una maledizione!!! :lol:

Diciamo che la"chirurgia navale" qui applicata sarà si "estetica", ma soprattutto "funzionale", se si riesce a svuotare quanto basta per lavorci internamente!!! :lol:
Alberto Maretti
Modelli realizzati: AHTS Holstentor, HMCS Snowberry, Assunta Tontini Madre, Nemo, Neptun, Ardito, Bruma, Golden Hind, Cutty Sark, Bounty

Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alberto
 
Messaggi: 596
Iscritto il: 17/12/2012, 16:45
Località: Nettuno - Roma

Re: Moby Magic

Messaggioda alberto » 17/09/2019, 18:29

Al termine di questa estenuante lotta, grande è stata la delusione quando ho capito che ogni angolo dello scafo era davvero saturo di questo fastidiosissimo materiale... e che non era ancora finita!!!

Non restava che affondare la lama e proseguire all'interno nell'opera di bonifica e svuotamento dello scafo!!!
Dapprima con la lama della sega, poi con quella di un taglierino, per finire con la carteggiatura con carta vetrata 60, per poter rendere uniforme le pareti interne.

Immagine

La parte bassa e centrale dello scafo è stata svuotata fino a portare a nudo la vetroresina, in quanto dovendo installare i due motori,
era necessario arrivare più in basso possibile per consentire l'installazione dei due assi portaelica che, come nella realtà, dovevano essere paralleli alla linea di galleggiamento.

Anche il ponte all'esterma poppa è stato aperto, ritagliandone una porzione sufficiente per poter montare il timone ed il suo servocomando.

Immagine

E' stato quindi scavato in profondità, e aperto un tunnel di collegamento con la parte centrale dello scafo, per consentire il passaggio dei cablaggi elettrici. :)
Alberto Maretti
Modelli realizzati: AHTS Holstentor, HMCS Snowberry, Assunta Tontini Madre, Nemo, Neptun, Ardito, Bruma, Golden Hind, Cutty Sark, Bounty

Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alberto
 
Messaggi: 596
Iscritto il: 17/12/2012, 16:45
Località: Nettuno - Roma

Re: Moby Magic

Messaggioda alberto » 25/09/2019, 17:47

In questa fase, ho dovuto correre ai ripari per evitare che i granelli di espanso potessero graffiare anche lo scafo e tutte le decal delle finestrature,
e in un'eccesso di irritazione cutanea :x , ho rivestito con pellicola per alimenti l'intero modello...

Immagine

Avendo intenzione di inserire anche un bow thruster a prua, mi sono trovato ad effettuare un'altro scavo verso prua, che è risultato davvero molto ostico!!!

Immagine

In pratica nello scafo sono stati creati tutti gli spazi necessari all'accesso, al montaggio ed alla manutenzione interna del modello.

L'unico vantaggio della presenza dell'espanso, è stata la possibilità di ricavare i vani porta batteria direttamente dove era necessario!!!

Inoltre, avendo sperimentato direttamente sulla mia pelle la forte abrasività di questo materiale, che è anche davvero difficile da rimuovere,
ho ritenuto indispensabile passare resina epossidica su tutte le parti esposte dell'espanso, per evitare che durante le successive lavorazioni, i granelli si potessero staccare e finire in ognidove, dai motori, agli assi etc...
Alberto Maretti
Modelli realizzati: AHTS Holstentor, HMCS Snowberry, Assunta Tontini Madre, Nemo, Neptun, Ardito, Bruma, Golden Hind, Cutty Sark, Bounty

Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alberto
 
Messaggi: 596
Iscritto il: 17/12/2012, 16:45
Località: Nettuno - Roma

Re: Moby Magic

Messaggioda alberto » 02/10/2019, 18:25

Ripulita la parte interna centro-posteriore dello scafo, ho costruito due supporti in legno dove poter inserire i tubi per gli assi portaelica, e ho forato lo scafo nella corrispondenza rilevata dalle foto fatte durante un carenaggio della nave.

Immagine

Immagine

Pianino... pianino... ;)
Alberto Maretti
Modelli realizzati: AHTS Holstentor, HMCS Snowberry, Assunta Tontini Madre, Nemo, Neptun, Ardito, Bruma, Golden Hind, Cutty Sark, Bounty

Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alberto
 
Messaggi: 596
Iscritto il: 17/12/2012, 16:45
Località: Nettuno - Roma

Prossimo

Torna a Modellismo Navale Dinamico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite