RIMORCHIATORE TAURUS

Sono qui riportate le fasi di costruzione di modelli a partire da piani di costruzione di cantiere o modellistici, ed anche da piani completamente ridisegnati a partire da documentazione fotografica.

Re: RIMORCHIATORE TAURUS

Messaggioda gargia » 01/01/2019, 10:41

Posso solo ripetere ciò che dicono gli altri sulla tua bravura nel progettare e costruire, ma a volte non riesco a capire di cio che parli tipo il calcolo teorico del disloccamento della nave. Vorrei capire di piu e come si lo si puo calcolare.-
roberto
gargia
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 22/06/2018, 12:31

Re: RIMORCHIATORE TAURUS

Messaggioda alimurimeta » 02/01/2019, 16:31

Ciao Gargia, il calcolo effettivo del dislocamento non è proprio semplice da applicare. In pratica si deve ottenere il volume della porzione di scafo idealmente sezionato da un piano che contiene la linea di galleggiamento. Nella pratica esistono dei software applicativi che calcolano in automatico il volume dello scafo, disponendo del disegno tridimensionale dello stesso. Io opero in modo empirico, calcolando alla buona il dislocamento del modello da quello della nave vera con un fattore di scala. Non è il massimo della precisione però dà una indicazione abbastanza veritiera del dislocamento del modello. In ogni caso, solo la prova in vasca e il peso della zavorra ci dicono la "verità" circa il dislocamento effettivo del modello.

Spero di essere stato chiaro, in caso contrario chiedi pure senza indugio.

Saluti e buon modellismo
    Francesco G. alias ALIMURIMETA
Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alimurimeta
 
Messaggi: 991
Iscritto il: 01/06/2013, 9:51

Re: RIMORCHIATORE TAURUS

Messaggioda alimurimeta » 07/01/2019, 14:42

Salve a tutti, ho preparatro i contrafforti di sostegno delle murate e stuccato il tutto con lo stucco acrilico della 3M (ottimo prodotto ad un prezzo molto conveniente rispettto agli stucchi modellistici per plastica). A parte ho tagliato le murate, in due sezioni, che ho incollato ai contrafforti con colla ciano. Poi ho resinato il tutto per dare maggiore solidità e resistenza, usando resina e fibre di carbonio spezzettate. Sempre con il medesimo intruglio ho incollato il traliccio di protezione degli schottle e rinforzato esternamente la pinna di deriva.

Ecco le foto

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Saluti e alla prossima puntata :D
    Francesco G. alias ALIMURIMETA
Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alimurimeta
 
Messaggi: 991
Iscritto il: 01/06/2013, 9:51

Re: RIMORCHIATORE TAURUS

Messaggioda franco48 » 10/01/2019, 16:18

Ciao Francesco, non ci sono parole basta vedere cosa fai
L’esperienza è maestra di vita
L'umiltà è la corona di tutte le virtù

Francesco
franco48
 
Messaggi: 126
Iscritto il: 06/08/2016, 21:12

Re: RIMORCHIATORE TAURUS

Messaggioda alimurimeta » 11/01/2019, 12:19

Ciao Franco, grazie per la visita.
Ho stampato di nuovo i componenti degli schottle, questa volta con filamento plastico grigio poichè ho finito quello bianco. Ho provato la posizione dei componenti meccanici degli schottle, in particolare le coppie coniche. Per assicurare che l'asse filettato non si muova in avanti e in dietro, non disponendo di un tornio per metalli, ho usato delle boccole di "spessore" realizzate con un tubo di ottone 4-5 mm. La cosa sembra aver funzionato.
Ho provato il montaggio dei basamenti stampati per la rotazione degli schottle e la posizione di massima dei motori. Per il fissaggio di questi ultimi, sto disegnando un basamento con gole per il serraggio di perni m3, in modo da fare scorre i motori lungo le guide e permettere il tensionamento delle cinghie di trasmissione. La stessa cosa sarà fatta per i supporti dei servi, necessari per il controllo della rotazione degli schottle. In particolare ho stampato in 3D le pulegge dentate adatte alle cinghie in mio possesso, tipo GT2 da 6 mm di altezza e passo 2 mm.

Ecco le foto di quanto descritto.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Saluti e a presto.
    Francesco G. alias ALIMURIMETA
Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alimurimeta
 
Messaggi: 991
Iscritto il: 01/06/2013, 9:51

Re: RIMORCHIATORE TAURUS

Messaggioda alimurimeta » 16/01/2019, 13:11

Salve a tutti, ho iniziato la rifinitura dei parabordi e respingenti dello scafo. Dai disegni del modello in cartoncino ho riprodotto le piastre di prua e di poppa che bloccano i panetti di gomma dei parabordi. Le ho stampate in 3D complete di finti bulloni. Ho incollato i vari profili con colla ciano, che rinforzerò successivamente con resina epossidica. Ho applicato anche il corrimano in impiallaccio di tanganica sopra i parapetti e le murate. Non è stato molto difficile, grazie alla precisione di sagoma e taglio ottenuta con il laser. Anche questi elementi saranno ripassati con resina epossidica, per renderli più solidi e impermeabili.

ecco le foto

Immagine

Immagine

Immagine

Saluti e alla prossima puntata
    Francesco G. alias ALIMURIMETA
Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alimurimeta
 
Messaggi: 991
Iscritto il: 01/06/2013, 9:51

Precedente

Torna a Autocostruzione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite