Vecchio aeromodellista......ma anche navimodellista

Esperienze significative... e non, da condividere con gli appassionati!

Vecchio aeromodellista......ma anche navimodellista

Messaggioda Antonello » 09/01/2013, 10:43

Ho iniziato a costruire aeromodelli circa mezzo secolo fa (sic....), quando il materiale principe era la balsa e la colla si faceva in casa con vecchie pellicole sciolte nell'acetone.....
Poi sono passato dall'età della balsa scheggiata a quello della balsa levigata.....foto del 1995 o giù di lì......
Immagine
Ho costruito alcuni modelli statici di picole imbarcazioni da lavoro, da diversi anni sto costruendo un battello pilota della Loira in scala 1:33, su disegni ricavati da alcuni libri ( Gaff Rig di Leather e Bateau Pilotes des Cotes de France di M. Amiet).
Immagine.
Chissà che con l'aiuto morale di un forum non riesca a finirlo.....la famigli mi spinge più prosaicamente verso la costruzione di mobilio vario per l casa......
Saluti a tutti.....
Avatar utente
Antonello
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 09/01/2013, 10:12

Re: Vecchio aeromodellista......ma anche navimodellista

Messaggioda franco biplano » 09/01/2013, 11:30

Ciao Antonello,

bello il legno di balsa, insostituibile..........

vedo che hai praticato anche il volo libero, nella foto hai un bel modello A1, racconta racconta che ti leggo...........
Avatar utente
franco biplano
 
Messaggi: 321
Iscritto il: 23/12/2012, 9:46
Località: Sardegna

Re: Vecchio aeromodellista......ma anche navimodellista

Messaggioda Antonello » 09/01/2013, 12:56

I ricordi aeromodellistici si tuffano nei ricordi d’infanzia....avevo sei o sette anni quando costruivo modellini di aeroplano con cartoncino e coccoina, che lanciavo dall’alto di armadi i quali ogni tanto crollavano trascinando con sé nella caduta l’incauto Icaro.....fortunatamente le ossa rimasero tutte intere ma i lividi conseguenti venivano accuratamente celati per evitare se ne aggiungessero degli altri dovuti a quella che oggi verrebbe considerata un’educazione, come dire....alquanto repressiva.

Verso i dodici o tredici anni iniziai a fare i primi VVC a tavoletta con il G 33 e il mitico G20, dei quali ho ancora alcuni esemplari, purtroppo non più funzionanti. Passai poi all’acrobazia (F2B) (Nobler et similia) e al Team racing (F2C).
Messo da parte l’aeromodellismo per studio e lavoro, riiniziai negli anni ’80 con il volo libero, progettano e costruendo appunto sia A1 o F1H e A2 o F1A che dir si voglia......

Immagine

poi smisi perché nel frattempo la famiglia era cresciuta e vedeva di malocchio i “giocattoli”, preferendo che mi dedicassi alla costruzione di librerie e cassettiere su misura per la casa.....

Inoltre, sighh, l’aeromodellismo è cambiato, e adesso, a mio parere, pur sgranando tanto d’occhi per le realizzazioni che si vedono in giro, non ha più la poesia di un tempo.....adesso non è più aeromodellismo, è Aviazione senza pilota a bordo.......Droni.....

Per non dire poi dell’abolizione della Regola dell’autocostruzione, per cui adesso puoi acquistare da un Russo per alcune migliaia di euro un modello perfetto e metterti immediatamente a fare gare, senza sapere cosa è una centina o un longherone.
Se è aeromodellismo questo, fatto con il solo portafogli......nessun dubbio che il Volo Libero sia ormai deceduto......anche per la mancanza di campi adatti però......ehhh.....noi vecchi ragazzi della Via Gluck.......

Ma il virus dell’aeromodelismo è come l’Aids, lo puoi combattere ma non scomparirà mai dal sangue.....i materiali sono ancora tutti là, chissà che.......
Avatar utente
Antonello
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 09/01/2013, 10:12

Re: Vecchio aeromodellista......ma anche navimodellista

Messaggioda franco biplano » 09/01/2013, 21:36

E si, la cara pellicola! prima di mettere i pezzetti a bagno dell'acetone dovevi scorticarla se no veniva il collante quasi nero, quante boccette ne ho consumate per incollare pezzetti di balsa che alla fine diventavano aeromodelli, prima tanti alianti a volo libero, quelli di Toseroni per intenderci tirati fuori dal giornale L'aquilone, poi qualche vincolato con il G20, il solo motore che avevo, poi la costruzione dei primi motomodelli, questo negli anni...50 :shock:

Sono cresciuto col virus di questa malattia, ormai sono trascorsi 62 anni col modellismo acuto addosso e non sono ancora guarito, pero' quanti modelli.................... :D

Conservo ancora del balsa che ha 40 anni di invecchiamento e ogni tanto scelgo dei listelli e tavolette per costruirmi uno di quei modelli di una volta.....l'unica piccola variazione è che ci metto a bordo la radio, copertura in carta modellspan, tendicarta....... e come volano!!!

In questi giorni ho ingrandito leggermente il disegno di un motomodello anni 60 a volo libero, il TOPSY della Graupner, diventerà rc con direzionale e profondità, il motore sarà elettrico, ho già i due pacchetti di centine pronte, tavolette da 1 mm, listelli in balsa, collante cellulosico ecc., appena vado un po avanti con i lavori faccio qualche foto e penso che apriro' un nuovo argomento
Avatar utente
franco biplano
 
Messaggi: 321
Iscritto il: 23/12/2012, 9:46
Località: Sardegna

Re: Vecchio aeromodellista......ma anche navimodellista

Messaggioda Antonello » 10/01/2013, 9:36

In effetti a fare questi discorsi anche a me iniziano a prudere le mani......

Questo era il progetto dei due F1A che si vedono nelle foto.
Nei primi anni '90 il disegno con il CAD era quasi una novità......

Immagine
Avatar utente
Antonello
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 09/01/2013, 10:12

Re: Vecchio aeromodellista......ma anche navimodellista

Messaggioda franco biplano » 24/01/2013, 14:48

Siccome le mani mi prudono in continuazione ho cercato di far passare il fastidio iniziando la costruzione del motomodello TOPSY del quale avevo ingrandito il disegno.

Ho già realizzato le fiancate della fusoliera a traliccio con listelli in balsa da 5x5 mm, ho usato listelli uguali per i timoni di profondità e per il direzionale, le centine in bassa da 2 mm le ho fatte col solito pacchetto tenuto e bullonato fra due dime in betulla da 3 mm.

Quando mi resta del tempo libero inizio a montare le ali e unire le fiancate della fusoliera, faro' anche qualche foto.
Avatar utente
franco biplano
 
Messaggi: 321
Iscritto il: 23/12/2012, 9:46
Località: Sardegna

Re: Vecchio aeromodellista......ma anche navimodellista

Messaggioda Antonello » 24/01/2013, 19:42

A un modello in stile "Volo libero" ma con un motore elettrico avevo pensato anche io.
In effetti avevo pensato a un veleggiatore con l'elica.......
Mumble mumble......
Immagine
Avatar utente
Antonello
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 09/01/2013, 10:12

Re: Vecchio aeromodellista......ma anche navimodellista

Messaggioda Antonello » 15/08/2014, 13:09

Vecchi ricordi....

Immagine

Nella foto in alto da sin. i vincitori della gara:
Lorenzo T., con un Team Racing motorizzato con il mitico G-20D, il sottoscritto con un combat tuttala motorizzato con un G 21-35, Nino C. costruttore del Team Racing rosso 2° class., Giovanni S. costruttore del piccolo acrobatico che ricordo si chiamava Fric-Frac (G-20D), Salvo C. costruttore della riproduzione del Nieuport Bebé, mia Mamma costruttrice delle merende delle gare.
Come si può notare, una volta alle gare qualcuno andava con un rispettabile ed elegantissimo completo bianco in tinta, con cravatta intonata.... altri tempi.

Seconda foto una gara di Team Racing, io sto dall’altra parte dei cavi.......

Tutti i modelli erano ovviamente autocostruiti....... Gara di VVC a Caltanissetta, 5/9/1966.
Avatar utente
Antonello
 
Messaggi: 147
Iscritto il: 09/01/2013, 10:12


Torna a Esperienze modellistiche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti