Restauro e modifica della "Le Sphinx "

Sezione dedicata al Modellismo Navale Dinamico

Re: Restauro e modifica della "Le Sphinx "

Messaggioda pietro48 » 11/10/2019, 19:47

Grazie Francesco.

Saluti
Avatar utente
pietro48
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 25/06/2019, 16:23
Località: sicilia

Re: Restauro e modifica della "Le Sphinx "

Messaggioda pietro48 » 24/05/2020, 16:35

Un caloroso saluto a tutto il forum :D , dopo un lungo letargo :oops: ho ripreso i lavori.
Munitomi di tele abrasive di diversa grana con tanto ma tanto olio di gomito ho eliminato vernice e messo a nudo lo scafo.
Chiglia.jpg
Chiglia.jpg (29.55 KiB) Osservato 370 volte

Chiglia 1.jpg
Chiglia 1.jpg (27.38 KiB) Osservato 370 volte

Purtroppo devo aver calcato la mano e sono rimasti evidenti segni :x .
Particolare chiglia.jpg
Particolare chiglia.jpg (41.44 KiB) Osservato 370 volte


Premesso che è la prima volta che userò la resina, rivolgo agli esperti alcune domande:
- Devo eliminare tutti i graffi o la stesura di panno da 48 g/mq + resina li copriranno?
- Se quanto sopra non è risolutivo, conviene passare a tutto lo scafo una mano di stucco spray altamente coprente (un suggerimento è gradito) e poi resinare?
- Conviene passare la resina e poi mettere sopra il tessuto o viceversa e quante mani?
- Visto che il caldo è arrivato conviene resinare ora o aspettare più miti temperature?
Altri dubbi sicuramente mi verranno e ve li sottoporrò ;) .
Cordialmente
Pietro
Allegati
Particolare chiglia 1.jpg
Particolare chiglia 1.jpg (89.55 KiB) Osservato 370 volte
Avatar utente
pietro48
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 25/06/2019, 16:23
Località: sicilia

Re: Restauro e modifica della "Le Sphinx "

Messaggioda alberto » 26/05/2020, 8:40

Ciao pietro48,
visti i graffi abbastanza pronunciati, io farei così:
prima li pareggerei con una leggera mano di stucco francese a spatola, una leggera carteggiatura (800), e poi una prima mano di resina per impregnare il legno.

Una volta asciutta, una leggerissima carteggiata (600) per poter preparare la superficie alla fase successiva.

Il tessuto di vetro lo stenderei solo dopo esserti assicurato che la superficie non presenta avvallamenti o solchi: più lo scafo è omogeneo ed uniforme, meglio verrà il rivestimento.

Dopo di ciò, vai con una mano di resina epossidica a pennello sullo scafo, e stendi il tessuto vtr impregnagnolo nuovamente sempre con una leggera mano di resina epossidica, ma senza eccedere: la finitura viene dopo!!! ;)

Attendi l'asciugatura, carteggia di nuovo leggermente per rendere più aggrappante la superficie, e vai con una nuova mano di resina epossidica.

Dopo l'asciugatura, puoi valutare se è necessaria un'altra mano: in caso ripeti i passi precedenti: carteggia e una nuova mano!!!

Io normalmente uso questo procedimento, e le mani di resina possono anche arrivare anche a 4 o 5, a seconda di quanto assorbe il legno!!! ;)

Alla fine ci sarà sicuramente qualche piccolissima imperfezione, che puoi pareggiare con un primer riempitivo, o stucco anche spray.

Io uso un prodotto dell'arexons, ma sul forum ne trovi diversi!!!

A presto!!! ;)
Alberto Maretti
Modelli realizzati: AHTS Holstentor, HMCS Snowberry, Assunta Tontini Madre, Nemo, Neptun, Ardito, Bruma, Golden Hind, Cutty Sark, Bounty, M/N Porto Alegre, MotorYacht Lucky Star, Elettra, Patron Francois Hervis, Moby Magic

Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alberto
 
Messaggi: 667
Iscritto il: 17/12/2012, 16:45
Località: Nettuno - Roma

Re: Restauro e modifica della "Le Sphinx "

Messaggioda pietro48 » 26/05/2020, 18:48

Ciao alberto e grazie per quanto suggerito :D .
Prima di procedere attendo eventuali altri pareri.
Cordialmente
Pietro

p.s. La temperatura ambiente superiore a 30° può influire sulla resina e come?
Avatar utente
pietro48
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 25/06/2019, 16:23
Località: sicilia

Re: Le Sphinx

Messaggioda Francesca » 29/05/2020, 15:10

Buona sera Pietro, per l’impermeabilizzazione, a mio parere è sufficiente la resina epossidica senza tessuto di vetro che complica la vita inutilmente. Più mani sicuramente sia all’interno che all’esterno e l’ultima mano caricata con microsfere cave di vetro o “microfiller powdwer” Cecchi e carteggiatura a bagnato con carta abrasiva a scalare da 280 a 500; ultima carteggiata a secco (serve per vedere meglio gli eventuali avvallamenti che rimangono lucidi mentre il resto è opaco). Personalmente non ho mai messo il tessuto di vetro sui miei scafi e non ho mai avuto problemi.
Buon proseguimento, ti seguo con attenzione e curiosità.
Francesca

Immagine
Immagine
Avatar utente
Francesca
 
Messaggi: 1277
Iscritto il: 19/12/2012, 0:55
Località: Roma

Re: Le Sphinx

Messaggioda Francesca » 29/05/2020, 18:21

pietro48 ha scritto:Ciao Francesca e grazie per i consigli.
Ho già pensato di ridurre i pesi in alto togliendo l'ultimo ponte (ma si tolgono solo alcune decine di grammi).
Ho due domande:
- Quanta resina mi consigli di preparare per una passata di chiglia?
- Viste le temperature vicine a 30°, che consigli di fare?
Grazie anticipatamente.
Cordialmente
Pietro
Francesca

Immagine
Immagine
Avatar utente
Francesca
 
Messaggi: 1277
Iscritto il: 19/12/2012, 0:55
Località: Roma

Re: Le Sphinx

Messaggioda alimurimeta » 29/05/2020, 20:46

Ciao Pietro, la resina epossidica risente molto della temperatura, ovvero gelifica molto più velocemente quanto maggiore è la temperatura ambiente. Io uso resina epossidica con tempo di posa di 90 minuti a 20 gradi centigradi. Con 30 gradi centigradi ho sperimentato che il tempo di posa si dimezza. Per uno scafo come le sphinx, credo che 100 grammi di resina "catalizzata" siano più che sufficienti.
Saluti
    Francesco G. - ALIMURIMETA
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
Avatar utente
alimurimeta
 
Messaggi: 1204
Iscritto il: 01/06/2013, 10:51

Re: Restauro e modifica della "Le Sphinx "

Messaggioda pietro48 » 30/05/2020, 18:59

Un caloroso saluto ai Francesca/Francesco ed un sentito grazie :D .
Cordialmente
Pietro
Avatar utente
pietro48
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 25/06/2019, 16:23
Località: sicilia

Re: Restauro e modifica della "Le Sphinx "

Messaggioda europa » 11/06/2020, 15:05

buon giorno, kit le shphinx, per favore dove vendono la scatola di montaggio, hi inviato una mail a new maquettes ma non ho ricevuto risposta grazie e saluti
europa
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 04/06/2020, 15:15

Re: Restauro e modifica della "Le Sphinx "

Messaggioda alimurimeta » 11/06/2020, 16:10

Ciao europa, dai uno sguardo a questo link

https://www.cap-maquettes.com/

Saluti
    Francesco G. - ALIMURIMETA
ImmagineImmagine
Immagine
Immagine
Avatar utente
alimurimeta
 
Messaggi: 1204
Iscritto il: 01/06/2013, 10:51

Precedente

Torna a Modellismo Navale Dinamico

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite