Le Sphinx

Sono qui illustrate le fasi di costruzione a partire dai kit contenuti nelle scatole di montaggio, o anche da kit da edicola.

Re: Le Sphinx

Messaggioda Francesca » 14/10/2019, 22:29

Ho iniziato la posa dei listelli che formeranno lo scafo. Sono molto consistenti: tiglio 10 mm. x 3 mm. e, visto che le parti più "curve" costituite da prua e poppa, sono già in opera con i due blocchi preformati, il lavoro procede senza particolari difficoltà. I listelli vengono posati e incollati con Vinavil, tenendoli in posizione con pinze e molle fino a completa asciugatura e alternando l'operazione sulle due fiancate.

P1010999.jpg
P1010999.jpg (245.31 KiB) Osservato 226 volte
P1020001.jpg
P1020001.jpg (247.63 KiB) Osservato 226 volte
P1020002.jpg
P1020002.jpg (210.66 KiB) Osservato 226 volte

Alla prossima.
Avatar utente
Francesca
 
Messaggi: 1191
Iscritto il: 18/12/2012, 23:55
Località: Roma

Re: Le Sphinx

Messaggioda alimurimeta » 15/10/2019, 8:05

Ciao Francesca, il fasciame è bello spesso. Di certo non c'è pericolo di bucare lo scafo in fase di levigatura :D :D :D

Saluti e a presto.
    Francesco G. alias ALIMURIMETA
Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alimurimeta
 
Messaggi: 1097
Iscritto il: 01/06/2013, 9:51

Re: Le Sphinx

Messaggioda Francesca » 19/10/2019, 20:51

Continuo con la posa del fasciame. Sì, certamente con questo spessore, quando sarà il momento di levigare, non si corre il rischio di bucare... :lol: In compenso, per "addomesticare" i listelli e farli piegare senza troppe resistenze, dopo averli tenuti qualche ora in immersione nell'acqua, li metto in forma sulle ordinate tenendoli fermi con morsetti e chiodi e li sottopongo a getti di vapore bollente con un "vaporetto" che uso a casa per le pulizie. Subito dopo li asciugo con la pistola ad aria calda, così escono fuori piegati "su misura" ;)

P1020007.jpg
P1020007.jpg (239.06 KiB) Osservato 214 volte
P1020011.jpg
P1020011.jpg (211.14 KiB) Osservato 214 volte
P1020012.jpg
P1020012.jpg (235.35 KiB) Osservato 214 volte
P1020013.jpg
P1020013.jpg (252.07 KiB) Osservato 214 volte

Alla prossima
Avatar utente
Francesca
 
Messaggi: 1191
Iscritto il: 18/12/2012, 23:55
Località: Roma

Re: Le Sphinx

Messaggioda alimurimeta » 21/10/2019, 14:05

Ciao Francesca, anche questa volta il tuo ingegno ed estro modellistico hanno avuto la meglio sulla resistenza a deformazione dei listelli. :D :D :D
Non aspetto che di vedere il guscio completo. Credo che il consiglio di Pietro 48 sia utile: scavare le ordinate e la chiglia, dopo aver sistemato e resinato per bene il fasciame, aiuterà a tenere il baricentro basso, garantendo maggiore stabilità al modello. Le sovrastrutture sono in legno "di vecchio stampo", quindi più pesanti del plasticard o della balsa. Ma per questo c'è ancora tempo ;)
Saluti e buon modellismo.
    Francesco G. alias ALIMURIMETA
Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alimurimeta
 
Messaggi: 1097
Iscritto il: 01/06/2013, 9:51

Re: Le Sphinx

Messaggioda Francesca » 26/10/2019, 16:21

Andando avanti con la posa del fasciame, ho scoperto per caso l'utilizzo in questo frangente della pistola sparapunti e l'ho trovato davvero molto efficace per tenere insieme e bene allineati, durante l'incollaggio, questi listelli che sono molto spessi.

P1020014.jpg
P1020014.jpg (234.93 KiB) Osservato 172 volte
P1020015.jpg
P1020015.jpg (240.1 KiB) Osservato 172 volte

La posa del fasciame è terminata, ora si tratterà di lavorare con pazienza e cura alla levigatura dello scafo.

P1020016.jpg
P1020016.jpg (124.31 KiB) Osservato 172 volte
P1020017.jpg
P1020017.jpg (230.73 KiB) Osservato 172 volte
P1020018.jpg
P1020018.jpg (243.21 KiB) Osservato 172 volte
P1020019.jpg
P1020019.jpg (227.41 KiB) Osservato 172 volte
P1020020.jpg
P1020020.jpg (233.49 KiB) Osservato 172 volte


Alla prossima.
Avatar utente
Francesca
 
Messaggi: 1191
Iscritto il: 18/12/2012, 23:55
Località: Roma

Re: Le Sphinx

Messaggioda alimurimeta » 28/10/2019, 12:45

Ciao Francesca, che bello vedere lo scafo già libero allo scalo di montaggio. Ci sarà da levigare un pò, ma la tua sapienza e attrezzatura restituirà uno scafo liscio e regolare. ;)

Saluti e buon divertimento.
    Francesco G. alias ALIMURIMETA
Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
alimurimeta
 
Messaggi: 1097
Iscritto il: 01/06/2013, 9:51

Re: Le Sphinx

Messaggioda Francesca » 01/11/2019, 8:32

Prima di iniziare la levigatura del fasciame, ho dato una prima mano di resina epossidica all'interno dello scafo per irrobustire il tutto e renderlo più resistente alle operazioni non proprio "delicate" che seguiranno.

IMG_20191029_130950_Original.jpg
IMG_20191029_130950_Original.jpg (224.33 KiB) Osservato 138 volte

Ho rimesso, quindi, lo scafo nello scalo che, in effetti è molto utile per farlo stare ben fermo. Ho iniziato una prima sgrossatura con carta vetrata a grana piuttosto grossa e ho proseguito riducendo man mano la grana e servendomi di una levigatrice orbitale Proxxon e un microlevigatrice a tre testine mobili (tipo rasoio da barba) Kaleas.

IMG_1568.jpg
IMG_1568.jpg (232.71 KiB) Osservato 138 volte
IMG_1565.jpg
IMG_1565.jpg (257.53 KiB) Osservato 138 volte
IMG_1566.jpg
IMG_1566.jpg (257.82 KiB) Osservato 138 volte
IMG_1567.jpg
IMG_1567.jpg (237.52 KiB) Osservato 138 volte

A questo punto lo scafo è perfettamente liscio, in attesa delle prossime fasi. ;)
Avatar utente
Francesca
 
Messaggi: 1191
Iscritto il: 18/12/2012, 23:55
Località: Roma

Re: Le Sphinx

Messaggioda Francesca » 03/11/2019, 0:43

Ho rinforzato tutte le giunte tra le ordinate e il fasciame all'interno dello scafo con la solita resina epossidica addizionata da una carica inerte leggerissima di Microfiller Powdwer della Cecchi (microsfere di vetro cave). Dopo di che ho posizionato e incollato sempre con resina epossidica i due tubetti di ottone porta assi delle eliche. Su questi due tubetti ho prima fissato gli ingrassatori costituiti da sottili tubetti di plastica rigida (2 mm. diam.) inseriti nei rispettivi fori.

P1020021.jpg
P1020021.jpg (231.68 KiB) Osservato 115 volte
P1020022.jpg
P1020022.jpg (255.8 KiB) Osservato 115 volte

A questo punto è opportuno pensare e realizzare l'impianto per la motorizzazione, prima della posa dei ponti che renderebbe tutte le operazioni piuttosto difficoltose. Ho quindi posizionato due motori Graupner Speed 600 che mi ha fornito Francesco sulle loro staffe di alluminio. Il tutto è stato avvitato su due basette di compensato precedentemente incollate alla chiglia e alle ordinate abbassate in altezza. Come si vede dalle foto, i motori sono stati collegati agli assi con giunti cardanici.
I motori saranno indipendenti, per cui ognuno ha il suo regolatore.

P1020024.jpg
P1020024.jpg (231.87 KiB) Osservato 115 volte
P1020026 (2).jpg
P1020026 (2).jpg (174.69 KiB) Osservato 115 volte

Alla prossima.
Avatar utente
Francesca
 
Messaggi: 1191
Iscritto il: 18/12/2012, 23:55
Località: Roma

Re: Le Sphinx

Messaggioda Francesca » 09/11/2019, 0:59

Ho passato all’interno dello scafo una seconda mano di resina epossidica. A questo punto ho programmato la posa del primo ponte in modo da potere in seguito stuccare e resinare l’esterno dello scafo. Ma prima ho sistemato e incollato l’astuccio del timone, il supporto per il servo timone e, infine il tirante e le due squadrette. Ho dovuto eseguire un piccolo scasso all’interno del blocco di poppa per permettere alla squadretta del timone il necessario movimento.

23B13E0D-36A8-491D-970E-EAABF1C1FBD9.jpeg
23B13E0D-36A8-491D-970E-EAABF1C1FBD9.jpeg (191.54 KiB) Osservato 79 volte

Dopo di che ho rifilato e incollato il primo ponte di poppa: ho utilizzato quello in dotazione del kit, in compensato spesso 4 mm.A dire la verità l’avevo già rifatto in plasticard sempre da 4 mm. per ridurre il peso, ma quando ho visto che i due pezzi, compensato e plasticard, sulla bilancia elettronica da gioielliere, precisa al decimo di grammo, avevano un peso esattamente identico, ho preferito il legno che amo molto di più :D Ho in più ricavato un’apertura per poter facilmente accedere alla squadretta del timone.

4DD16926-7405-4B46-8DD4-056E99CB2A89.jpeg
4DD16926-7405-4B46-8DD4-056E99CB2A89.jpeg (225.16 KiB) Osservato 79 volte

Il secondo segmento di ponte l’ho invece realizzato in plasticard perché è leggermente incurvato su una centina e il compensato avrebbe fatto più resistenza. Per ora è solo fissato provvisoriamente perché devo ricavare un’apertura per accedere agli interruttori.

676D7A0B-04A2-437F-A381-4292B208861A.jpeg
676D7A0B-04A2-437F-A381-4292B208861A.jpeg (188.27 KiB) Osservato 79 volte

Alla prossima.
Avatar utente
Francesca
 
Messaggi: 1191
Iscritto il: 18/12/2012, 23:55
Località: Roma

Re: Le Sphinx

Messaggioda pietro48 » 10/11/2019, 12:34

Ciao Francesca, vedo che la costruzione procede spedita e di grande qualità :D :D :D
Il mio restauro si è momentaneamente fermato :oops:.
Attendo con ansia quando farai le prove di galleggiamento per sapere quanti Kg occorrono (da alcune info catturate in rete sembrerebbe 7,5Kg :?: ), in modo da poter decidere se la propulsione a vapore in mio possesso può andare bene.
Per il ponte non ho ancora deciso come farlo, al momento sarei orientato all'alluminio da 0,5/1 mm.
Cordialmente
Pietro
Avatar utente
pietro48
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 25/06/2019, 15:23
Località: sicilia

PrecedenteProssimo

Torna a Costruzione da Kit

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti